Una carica di energia pura.

Una carica di energia pura.

Questa vacanza è stata meravigliosa!”. Così i miei 2 bambini, Cate e Max, hanno definitivo la nostra avventura alle Maldive e io, non posso che essere pienamente d’accordo con loro.

Sono partita con la mia famiglia con una voglia infinita di sole, mare e realx, con il sogno nel cassetto delle Maldive ma, soprattutto perché desideravo che questo 2016 volevo fosse per me un anno davvero speciale; un anno da cui ripartire con la massima carica ed energia. Così, incuriosita da un’offerta su Facebook, ho deciso di prenotare e partire per il paradiso terrestre. E lo immaginavo davvero così: perfetto! In ogni aspetto c’era bellezza e perfezione: nelle isole deserte visitate ogni giorno, nella struttura del White Maakanaa Lodge, negli abitanti dell’isola di Keyodhoo, negli amici conosciuti li, nelle esperienze condivise con loro. Tanta incredulità di fronte a tanta bellezza…e, di sicuro, tutto questo non ha potuto che farmi bene e darmi quell’energia positiva di cui tanto avevo bisogno.

Sin da subito, mi ha stupita l’ospitalità del popolo maldiviano, la loro discrezione, la loro infinita cordialità e il rispetto verso la loro cultura e la nostra e, pensandoci proprio bene bene, non c’è proprio nulla che potrei dimenticare di questa avventura: la soddisfazione di mio figlio mentre eravamo a pesca all’alba per il suo primo tonno pescato; il sorriso di mia figlia mentre, ispirata dalla bellezza del luogo, scriveva i suoi racconti d’amore; le risate di mio marito che non si fidata della mia scelta e che ha dovuto poi ricredersi!

Non potrò mai dimenticare i miei compagni d’avventura che hanno reso tutto ancora più magico ma, soprattutto, rimarrà per sempre impresso nel mio cuore l’affetto incondizionato che questo popolo è in grado di dare con l’unico obiettivo di farti stare bene. Persone che rispondono ad ogni richiesta facendoci passare tutto come se fosse facile (eppure, se dimentichi qualcosa che sull’isola non c’è, sono costretti a 90 km di barca per raggiungere la capitale!).

Siamo andati via con l’unico desiderio di tornare perché entrare in armonia con un luogo e con la sua gente è una tale rarità che va coltivata giorno dopo giorno e che ti donerà sempre una serenità interiore che nessuno potrà mai spezzare.

Sara

Una carica di energia pura. ultima modifica: 2018-04-26T16:36:45+00:00 da dnasocial
Share